Ciclo di vita di una mosca: conosciamo a fondo questo insetto

Probabilmente le considerate ugualmente fastidiose, ma  sapete in realtà quanti tipi di mosche ci sono al mondo?

Tenetevi forte: all’interno della famiglia delle Muscidae si contano migliaia di specie differenti tra loro!

Tra queste, la principale specie infestante presente delle nostre abitazioni è la mosca (Musca domestica), un dittero olometabolo, ovvero a metamorfosi completa, che ama la luce e i climi caldi: le condizioni migliori per il suo sviluppo si registrano in ambienti che presentano una temperatura media di 35°C.

Grazie all’apparato boccale “lambente succhiante” l’insetto assorbe cibi liquidi o semiliquidi mentre, in presenza di substrato solido, effettua una prima disgregazione meccanica per poi perfezionarla con l’utilizzo del rigurgito della saliva. Questa attività è responsabile della potenziale contaminazione di tutto quanto viene a contatto con il dittero.

Ricerca luoghi nei quali siano presenti sostanze organico-proteiche in fermentazione o decomposizione , come per esempio vegetali, escrementi e immondizie, posti perfetti per l’ovodeposizione.

Una femmina di mosca domestica può deporre fino a 1000 uova, che si schiudono, in condizioni ambientali favorevoli, dopo circa 24 ore per mutare ripetutamente forma e stadio.

È questa la fase larvale, durante la quale il soggetto - privo di zampe -  si va a depositare negli ambienti organici idonei per il suo sviluppo e inizia a modificare la sua colorazione, passando dal giallo chiaro, al marrone.

Dopo 3 stadi larvali, le mosche giungono allo stadio immobile di pupa, in questo stadio l’insetto, protetto da un caratteristico pupario  di colore rossiccio-bruno, completa la metamorfosi in mosca adulta alata.

Per uscire dal pupario la mosca si serve di una sorta di vescicola - detta ptilinum – che si gonfia sulla fronte ed esercita pressione sulla “corazza” che la avvolge fino a romperla  e si riassorbe una volta ultimata l’operazione.

Una volta uscita dal pupario, la mosca dispiega le ali e attende l’indurimento della cuticola per spiccare il volo.

Nella sua forma adulta, la mosca presenta un corpo diviso in capo, torace e addome e un paio di occhi composti da circa 4000 sfaccettature.

Da sempre diffusissimo, oggi questo insetto è meno presente di un tempo nelle città e focalizza la sua presenza nelle aree urbane limitrofe alle aree rurali, come anche in prossimità di focolai di infestazione quali i cassonetti della spazzatura e le discariche veri e propri catalizzatori d’attenzione della mosca.

Volete sapere come tenerle distanti da voi?
Continuate a seguirci su www.pulitiefelici.it

 

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Newsletter

Abbonati alla newsletter di Puliti&Felici, riceverai ogni 4 mesi I migliori articoli da Puliti&Felici selezionati per te dalla redazione Contenuti extra e servizi in esclusiva

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x