Pulire la griglia del barbecue

Puliti&Felici - Pulire la griglia del barbecue

Appena si apre la stagione gli amanti del barbecue ne approfittano subito. Per esempio, quante di voi hanno fatto la grigliata il giorno di Pasquetta? Braciole, pollo, costine, salsicce…oppure anche pesce…perché anche la grigliata di pesce non è niente male.

Dopo questa meravigliosa abbuffata non ci resta che pulire la griglia per bene.

 

MEGLIO A CALDO

Esistono tre categorie di barbecue: a carbonella, a gas e elettrico. Noi ci occuperemo specificamente del primo, perché è considerato il barbecue per eccellenza ma, tutto sommato, queste indicazioni valgono di massima anche per gli altri.

Una regola di base è che si pulisce più facilmente quando è ancora caldo. Ovviamente con le dovute precauzioni: usate dei guanti e fate attenzione a non scottarvi.

Aspettate che l’unto depositato sulla griglia si sia bruciato o consumato e potete procedere con una spazzola a setole metalliche. Ne esistono di apposite.

DETERGENTE O LIMONE?

La tradizione vuole che si passi del limone e poi si proceda con la spazzola (che dovrebbe avere delle setole di ottone o di acciaio inossidabile). Il limone non è che abbia realmente un potere detergente ma può ammorbidire le incrostazioni, facilita il compito della spazzola e lascia un piacevole aroma sulla griglia.

Alternativamente potete utilizzare del detergente o sapone liquido a ph neutro (ne esistono anche di appositi per barbecue in commercio) e lavorate alacremente con la spazzola.

Quando la griglia è lucida e senza residui, allora avete fatto un buon lavoro.

CENERE E LECCARDA

Aspettate che il barbecue si raffreddi e raccogliete la cenere. Se per caso avete un giardino, potete utilizzarla anche per correggerne eventualmente l’eccessiva acidità.

La leccarda, che è il raccoglitore per l’unto, è sempre un po’ tignosa. Senza aspettare che si raffreddi (attenti a non scottarvi) ricopritela con della carta assorbente: in questo modo dovreste eliminare parte dei grassi residui. Infine procedete con una spugna imbevuta di detergente e lavorate a più riprese, finché non ritorna lucida.

Tutto questo, però non ci ha tolto la voglia di grigliare! Anzi.

Linda

Possono interessarti anche questi articoli: 
Che sia al mare,  in montagna o in città, un dettaglio che sempre mi affascina sono i contrasti di colore dati dalle persiane sulle facciate delle case. Se è vero che le persiane danno un...

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x