Il barbecue in inverno va in letargo: scopriamo come pulirlo!

Rassegniamoci:  nonostante le temperature piuttosto miti, la bella stagione è davvero finita ed è arrivato il momento di riordinare il giardino o il terrazzo e dire addio alle vostre griglie o al barbecue fino alla prossima stagione.

Ricordatevi: che siano portatili e montati su ruote oppure inseriti in strutture più complesse in muratura, vanno puliti a fondo!
Sfatiamo subito un falso mito, ovvero quello sostenuto da alcuni cultori delle grigliate tra amici, i quali affermano che la griglia non andrebbe lavata ma solo grattata. Niente di più sbagliato!

Serve un prodotto specifico per eliminare il grasso che cola e i residui di cibo esposti  ad altissime temperature per lungo tempo, fino a bruciarsi.

Prima di cominciare, prendete il libretto d’istruzioni in dotazione e verificate che non vi siano avvertenze particolari da seguire.

Per la pulizia della parte esterna è importante non utilizzare spugne abrasive e detersivi aggressivi al fine di evitare di rovinare la superficie metallica e la vernice. Utilizzate piuttosto uno straccio imbevuto  di acqua calda e sapone e aiutatevi con detersivo per i piatti

L’area interna sarà la parte più sporca nella quale i grassi si saranno accumulati e stratificati: per iniziare ed eliminare una buona parte dello sporco potrete servirvi di fogli di carta di giornale da gettare alla fine del lavoro. Prendete dunque una spugna, uno sgrassante con proprietà  disinfettanti, una spazzola dura in saggina o fibre miste, evitando sicuramente quelle con setole metalliche, perché potrebbero graffiare le superfici.
Nel caso in cui abbiate utilizzato della carbonella o delle braci ricordatevi di riporre l’eventuale cenere ancora attiva in un contenitore metallico e di attendere l’abbassamento di temperatura delle singole componenti prima di rimuovere griglie, lastre in pietra da cottura o braciere.

Se avete utilizzato il barbecue solo per cuocere cibi leggeri, senza grassi, come le verdure, sulle griglie potrete utilizzare dell’acqua calda e una spugna e uno sgrassante specifico non aggressivo

Qualora abbiate invece scelto di presentare ai vostri ospiti carne, pesce, formaggi o altri cibi con condimenti aggiunti sarà opportuno servirsi di un prodotto specifico per sporco incrostato e carbonizzato.

Di tanto in tanto durante la stagione invernale ricordatevi di aerare la griglia rimuovendo il telo o la superficie di copertura. Prima di riaccenderla in primavera prestate attenzione alla presenza di eventuali nidi di insetti e animali che potrebbero aver ostruito le singole componenti impedendo il regolare funzionamento del barbecue

Se avete poco tempo a disposizione da dedicare alla pulizia di questo apparecchio, ma amate cucinare cibi su barbecue o griglie, dotatevi di un barbecue a gas, vi semplificherà la vita! Il gas infatti è più ecologico, impedisce l’accumulo di residui e limita le emissioni nocive. Per saperne di più visita  www.gpl1dinoi.it

Avete ancora qualche dubbio su questo argomento? Il vostro esperto è qui per voi e risponderà ai vostri quesiti che invierete all’indirizzo email redazione@pulitiefelici.it

Hashtag: #facciobene

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x