Un consiglio diverso per pulire ogni angolo e superficie della casa

 

Lo sappiamo che la parola pulizie talvolta fa “paura” e che spesso non sapete da che parte iniziare...
Mantenete la calma e pensate al risultato finale: avere una casa perfetta senza una macchia o un granello di polvere.
Armatevi di pazienza e - soprattutto - dei nostri consigli e vedrete che, passo dopo passo, nemmeno vi accorgerete di aver già raggiunto la meta.

Come gestire le superfici in cemento, micro cemento e resina?
I 4 ingredienti per questa ricetta sono: una scopa, un panno morbido asciutto e uno da bagnare e un detergente neutro. La soluzione ideale per la pulizia del cemento e della resina consiste nell’utilizzo rispettivamente di un detergente neutro e della cera protettiva.
Per indicazioni più specifiche è sufficiente consultare questo articolo: Superfici in cemento, microcemento e resina? Fate brillare le vostre case… Senza fughe

Come comportarsi con il marmo?
La punta di diamante tra i vari prodotti da utilizzare per questo materiale, è sicuramente la cera, che assicura un aspetto brillante e una maggiore resistenza all’usura e allo sporco.
Qualora le superfici fossero molto sporche, potrete iniziare trattandole con candeggina o con acqua ossigenata. Per informazioni più dettagliate potrete leggere: La cura del marmo

Non sapete come trattare il marmo e il travertino naturali?
La pulizia del marmo è più semplice di quanto immaginiate: basta un panno morbido in lana imbevuto in acqua calda con un po’ di detersivo neutro e un panno in camoscio per asciugare.
Per le macchie da sostanze acide o oleose utilizzate detersivi per superfici, facendo attenzione che, tra le indicazioni riportate in etichetta, l’uso del marmo non sia escluso. Per le macchie colorate utilizzate candeggina o acqua ossigenata.
La soluzione più efficace, però, consiste nel ricorrere agli appositi detergenti per il marmo o i kit per la manutenzione.
Per il travertino si può utilizzare un trattamento impermeabilizzante e, per pulire i fori, un bruschino e acqua con varecchina per rimuovere muffa o muschio. Per altri consigli consultate questo articolo: Curare Marmo, Travertino e pietre naturali

Avete difficoltà a pulire il gres porcellanato?
Per rendere perfetta questa superficie si possono utilizzare detergenti neutri e poco aggressivi, da applicare dopo aver rimosso la polvere. Per le piastrelle che imitano le venature del legno, se desiderate che la superficie si avvicini all’aspetto del legno potrete utilizzare prodotti specifici che hanno la particolarità di creare un sottile rivestimento protettivo.
Attenzione alla pulizia post posatura, che va eseguita utilizzando prodotti a base acida diluiti in acqua.
Altri fondamentali consigli per la cura di queste superfici li troverete nel seguente articolo: Come pulire il gres porcellanato

Non sapete come far brillare bronzo, ottone, rame, alluminio e argento?
Per il rame, ottone e bronzo possono essere utilizzati prodotti abrasivi specifici che combinano, acidità per sciogliere l’ossido e abrasivo per eliminare meccanicamente l’ossido, per l’alluminio. Qualora il materiale fosse satinato, sarebbe meglio utilizzare una spugna con detersivo per i piatti per poi procedere con un’asciugatura con panno morbido. Ultimo, ma non meno importante, è l’argento che necessita dell’uso di creme abrasive per gli oggetti lisci e di prodotti liquidi per oggetti molto lavorati. Per approfondire consultate l’articolo a questo Bronzo, ottone, rame, alluminio e argento: come farli brillare di nuovo?

Vi spaventa la pulizia di pietre porose e mattoni a faccia vista?
Per combattere i nemici dei mattoni a faccia vista, ossia le incrostazioni calcaree, munitevi di prodotti appositi e con spugne o spazzole abrasive. Per le superfici in pietra porosa potete utilizzare detersivi per pavimenti con ammoniaca o candeggina.
Volete rendere tutto più semplice? Se avete un’idropulitrice a pressione, provate ad usarla!
Per ulteriori informazioni consultate questo articolo: Come si puliscono le pietre porose e i mattoni faccia a vista?

La pulizia del laminato vi sembra un problema?
Non preoccupatevi e munitevi di uno straccio morbido in microfibra, un detergente neutro, acqua calda e una scopa con spazzole morbide e il gioco è fatto! Per i pavimenti, a volte è sufficiente usare l’aspirapolvere con una spazzola a setole morbide o passare un panno morbido inumidito con acqua calda. Se invece state facendo le pulizie di fondo, allora provate a usare un panno in microfibra con detersivi specifici.
Vi consigliamo di evitare le pagliette e i detergenti abrasivi perché potrebbero graffiare il piano.
Se avete dei dubbi consultate questo articolo: Come curare al meglio le vostre superfici in laminato?

È così semplice pulire il legno?
Se si seguono i nostri consigli sì!
Per prima cosa ricordatevi che il nemico è sempre dietro l’angolo! Fate attenzione, infatti, ad acqua, graffi e sbalzi di temperatura.
Sappiate però che il legno non è tutto uguale e che ciascuno necessità suoi prodotti: per il legno verniciato si può utilizzare una soluzione di acqua tiepida e scaglie di sapone Marsiglia, per il legno oliato bisogna utilizzare un detergente specifico mescolato con dell’acqua tiepida da stendere con un panno in cotone, infine per il legno naturale meglio usare dei detersivi specifici, a cui si possono aggiungere la cera d’api e l’olio di noce
Fate attenzione a non utilizzare l’acqua ossigenata o l’ammoniaca che potrebbe danneggiarli.
Per un ulteriore approfondimento cliccate qui: Verniciato, oliato o naturale, l’importante è che brilli sempre.

Volete uno specchio sempre limpido?
Semplice, usate della carta assorbente imbevuta in una soluzione di acqua e alcool o acqua e ammoniaca. Se anche con questi lo sporco non viene via, non vi abbattete!
Usate un detersivo per i vetri da stendere con un panno in microfibra o uno straccio o una spatola in gomma. Per altre informazioni leggete qui: Meno è meglio davanti allo specchio.

Volete ottenere una perfetta pulizia di tessuti e tappezzeria?
Iniziate eliminando la polvere, continuate rimuovendo le macchie, scegliete il detergente adatto (è scritto in etichetta!), applicate il prodotto selezionato e lasciate asciugare.
Per consigli più dettagliati, affidatevi a questo articolo: Pulire i tessuti della casa e la tappezzeria.

Avete delle macchie sul divano o sul letto o sulla sedia in ecopelle?
Utilizzate un panno in microfibra inumidito e, successivamente, una spugna immersa in acqua tiepida e sapone neutro. Una volta asciugato applicate del latte detergente per il viso.
Consultate questo articolo: Come si pulisce l’ecopelle?

Avete paura di non riuscire a pulire poltrone e divani?
Per divani e poltrone di stoffa, in primis, è bene passare prima l’aspirapolvere sulla struttura portante.
Se i cuscini e il telaio sono sfoderabili si potranno lavare in lavatrice, altrimenti potrete usare schiume apposite.
Se invece i divani e le poltrone sono di pelle (non scamosciata), procedete con la normale pulizia con l’aspirapolvere, utilizzate il kit di pulizia apposito e completate poi il trattamento con la crema specifica.
Se le vostre poltrone e divani sono di ecopelle, il trattamento sarà ancora semplice: potete trattarli con i detersivi generici che avete normalmente a disposizione. A questo articolo potrete trovare delle chiare indicazioni per affrontare tutte le macchie: Pulire divani e poltrone

Cosa aspettate? È arrivato il vostro momento!

Caricatevi di energia e rendete la vostra casa più splendente che mai!

Per tanti altri consigli in pillole seguiteci su Facebook e su Instagram

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x