Rimuovere ogni macchia dalle superfici dei mobili della cucina

In questi ultimi mesi molte persone hanno riscoperto la passione per la preparazione di cibi e pietanze fatte in casa, un’attività che unisce e diverte, a cui deve sempre però seguire un’accurata pulizia della cucina per evitare la formazione di macchie e aloni dovuti a cibo e bevande. Ogni tipo di superficie necessità naturalmente di essere trattata con prodotti specifici che non vadano a intaccarne o rovinarne il materiale, seguite i nostri consigli per non sbagliare e fa tornare immacolati tutti i mobili in men che non si dica.

Per prima cosa è necessario liberare tutte le superfici da oggetti ed eventuali residui di cibo, riponendo piatti e bicchieri in lavastoviglie e lavando invece a mano eventuali pentole e utensili troppo grandi o eccessivamente sporchi. A questo punto è possibile procedere con la pulizia vera e propria detergendo tutte le superfici dello stesso materiale prima di passare al successivo:
- MARMO, GRANITO, QUARZO: i piani in pietra devono essere passati con panno o una spugna inumiditi in acqua con dentro diluita una piccola quantità di detersivo liquido neutro, premurandosi di rimuovere immediatamente le macchie di sostanze acide (come limone, aceto, vino, caffè e olii) per evitare che penetrino nelle porosità ed evitando assolutamente di usare prodotti abrasivi e pagliette metalliche;
- CERAMICA E SMALTO: questi materiali, solitamente utilizzati per i rivestimenti dei lavelli, possono essere puliti con qualunque tipo di sgrassatore, ricorrendo eventualmente a soluzioni a base di candeggina per eliminare aloni scuri causati da bevande o alimenti;
- ACCIAIO INOX: per fornelli, lavandini e altre superfici di questo materiali è consigliato ricorrere ad appositi prodotti da applicare con spugne morbide strofinando nello stesso senso della satinatura, evitando accuratamente il contatto con pagliette metalliche arrugginite e prodotti abrasivi contenenti cloro e ammoniaca (da riporre lontani per evitare che eventuali contatti  possano intaccare l’acciaio);
- LACCATO, NOBILITATO E LAMINATO: per queste superfici è sufficiente ricorrere ad un detersivo liquido neutro diluito in acqua (circa 20% da aumentare in base alla presenza di grasso e sporco) da applicare con una spugna morbida per poi procedere al risciacquo e all’asciugatura con un panno morbido, evitando con attenzione sostanze acide e abrasive;
- LEGNO: per questo materiale si può procedere in modo analogo a quello adottato per i tre precedenti (riducendo al 10% la diluizione del detersivo e asciugando seguendo l’andamento della venatura) ed evitando di effettuare trattamenti con cere o prodotti lucidanti su superfici molto opache con finiture soft;
- MATERIALI SINTETICI: seguire le indicazioni fornite dai produttori, che solitamente rimandano a detersivi in crema/liquidi per la pulizia generale, detersivi in polvere con spugna abrasiva per macchie molto resistenti e carta abrasiva fine per i graffi; l’uso di materiali abrasivi va fatto con la massima attenzione per evitare di danneggiare le superfici.
- PIANI D’APPOGGIO: tutte le superfici sulle quali avviene il contatto con gli alimenti vanno ulteriormente trattate con detersivi disinfettanti, al fine di eliminare germi e batteri interrompendo così la catena dell’infezione praticando la cosiddetta igiene mirata, che consente di intervenire dove realmente è necessario .

Per concludere il procedimento vi consigliamo dedicarvi anche al pavimento, spazzandolo a fondo con scopa e paletta o ricorrendo all’aspirapolvere e lavandolo successivamente per eliminare eventuale sporcizia che potrebbe essere caduta dalle superfici durante la pulizia.

Non dimenticate infine di riporre tutto ciò che avete utilizzato negli appositi mobiletti e di buttare la spazzatura, premurandovi di passare anche il cestino con acqua e detersivo per completare l’opera.

 

Per approfondimenti potete leggere:
Cucina perfetta: come pulire l'acciaio
Pulire piano cottura, griglie, bruciatori e sparti fiamma: come rimuovere lo sporco
L'importanza dell'ordine e la pulizia della cucina
Pulire a fondo frigorifero e freezer e tutte le loro componenti
Come si pulisce la friggitrice
Come lavare tutte le griglie e le parti del forno

Come trasformare la cucina in una stanza a prova di bambino 

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x